Puglia

Check-In
Check-Out
Stanze
Ospiti Adulti - Bambini
Stanze
-
+
Adulti
-
+
Bambini (0 - anni)
-
+

AGUSTA TRULLI RESORT è situata nei pressi della Valle d’Itria, una delle zone più belle e caratteristiche della Puglia, in un punto strategico che permette di raggiungere facilmente le più importanti mete culturali e turistiche del territorio.

Polignano a mare a 5 km

Polignano a Mare, conosciuta come la “Perla dell’Adriatico”, è famosa per esser la città natale di Domenico Modugno e per la sua ubicazione su uno sperone roccioso che, proteso a strapiombo sul mare Adriatico, regala una meravigliosa e suggestiva visuale sia a chi rivolga lo sguardo verso l’orizzonte, sia a chi voglia ammirare la città così romanticamente arroccata su questo suggestivo tratto di costa.
Il centro storico, ricco di tracce arabe, spagnole, bizantine e normanne, si districa in un dedalo di stradine e cunicoli che permettono di raggiungere le famose balconate a picco sul mare, elemento distintivo di Polignano.

Monopoli a 6 km

Un mare da sogno e un centro storico ricco d’arte e di storia fanno di Monopoli una delle più belle cittadine dell’Adriatico. Tra le tappe culturali di maggior rilievo vi sono la Cattedrale di Santa Maria della Madia e la Chiesa del Purgatorio e tra quelle turistiche da non perdere vi sono le numerose spiagge sabbiose e rocciose che caratterizzano il litorale, la più conosciuta è la spiaggia di Capitolo che, grazie alle numerose postazioni musicali pensate per il divertimento di tutti, permette di godersi la giornata tra mare e movida.

Castellana grotte a 18 km

Castellana Grotte è una località pugliese situata sull’altopiano calcareo della Terra dei Trulli e delle Grotte ed è conosciuta soprattutto le Grotte di Castellana, un complesso di cavità sotterranee di origine carsica, di notevole interesse turistico, tra i più belli e spettacolari d’Italia. Le Grotte di Castellana sono, quindi, a pieno titolo, un’imperdibile occasione per ammirare uno dei luoghi naturali più sorprendenti di una Puglia meravigliosa. Situate sull’altopiano calcareo formatosi nel Cretaceo superiore, circa novanta-cento milioni di anni fa.
La bellezza delle grotte si palesa nello scenario stupefacente, dove caverne dai nomi fantastici, canyon, profondi abissi, fossili, stalattiti, stalagmiti, concrezioni dalle forme incredibili e dai colori sorprendenti sollecitano la fantasia di bambini e adulti.

Alberobello a 26 km

Alberobello è senza dubbio il paese più caratteristico e celebre della Valle d’Itria, famoso per i suoi trulli, ossia abitazioni rurali i cui tetti a cono, costruiti interamente in pietra, sono l’elemento dell’inconfondibile Made in Puglia.
Dal 1996 la città di Alberobello ha visto i suoi caratteristici trulli esser riconosciuti Patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO e ogni anno migliaia di turisti si recano nella cittadina per ammirare queste fantastiche costruzioni.

Locorotondo a 33 km

Locorotondo è considerato uno dei borghi più belli d’Italia e con il tempo è diventato una tappa turistica obbligatoria.
Costruito sulla sommità di un colle, Locorotondo deve il suo nome alla particolare pianta circolare della cittadina (dal latino “locus rotundus”, ovvero luogo rotondo), come tutti borghi circostanti presenta palazzine bianche la cui particolarità è data dalla presenza delle cummense, ovvero tetti spioventi tipici delle case nordiche ma qui immersi nei colori variopinti della Valle d’Itria. Da Locorotondo è possibile godersi balconate con scorci emozionanti sul paesaggio rurale, costituito da un mosaico variegato di piccoli vigneti circondati da muretti a secco e da ulivi secolari tra le tipiche stradine di campagna che conducono a pittoreschi trulli.

Cisternino a 37 km

Cisternino sembra il paese dei record già dal cartello che vi accoglie in questo posto di altri tempi: comune gioiello di Italia, Borgo più bello d’Italia, Città slow, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Bandiera Verde, Città per la pace. Tra le tappe imperdibili della città vi sono il Balcone del Belvedere che permette ai turisti di ammirare lo splendore del panorama e la Chiesa Madre intitolata a San Nicola, il tesoro d’arte rinascimentale più pregevole di Cisternino. Tra le specialità culinarie della tradizione ci sono le salsicce e le famose bombette che potranno esser degustate nelle molte macellerie-bracerie locali accompagnandole con un buon calice di vino pugliese.

Martina Franca a 39 km

Martina Franca, a differenza degli altri borghi della Valle d’Itria, si distingue per i suoi edifici barocchi come la Chiesa del Carmine, il Palazzo Ducale e la bellissima Basilica di San Martino, situata in Piazza Plebiscito con la sua imponente facciata dominata dal Santo Patrono. Oltre alle particolarità architettoniche barocche, Martina Franca è celebre soprattutto per la sua vita notturna tra locali e pub, per il famoso capocollo, per il vino Martina Franca DOC e per il Festival della Valle d’Itria che, dal 1975 ad oggi, ogni estate attira numerosi turisti grazie al suo caratteristico e particolare folklore.

Ostuni a 44 km

Tutta da scoprire è Ostuni, famosa meta turistica con un borgo medievale meraviglioso, ricco di stradine, vicoli, scalinate ripide, corti e piazzette su cui si affacciano abitazioni imbiancate con la calce, una pratica rispettata tuttora dai residenti e che fornisce alla città il soprannome di Città Bianca. Una passeggiata nella città vecchia regala scorci pittoreschi, alterna botteghe artigiane a negozietti e ristoranti ed inoltre permette di raggiungere la Cattedrale Santa Maria Assunta risalente alla fine del 1400 in stile gotico-romanic

Bari a 45 km

“Se Parigi avesse il mare, sarebbe una piccola Bari”, recita un proverbio barese. Anche se non è Parigi è comunque una bellissima città del sud, piena di attrazioni da vedere e di prelibatezze da degustare. La visita della città può partire dal lungomare, uno dei più belli d’Italia, caratterizzato da una schiera di lampioni di ghisa nera che con il passare degli anni sono diventati dei veri e propri simboli di questa città. I due edifici storici più importanti sono la Basilica di San Nicola, meta di pellegrinaggio di fedeli cattolici e russi ortodossi (si tratta infatti di uno dei pochi luoghi di culto italiani in cui si celebrano le funzioni di entrambi i riti) e il castello Svevo-Normanno, uno dei monumenti in stile romanico più importanti d’Italia. Chi vuole scoprire il vero spirito barese non può perdersi una visita a Bari Vecchia, di giorno cuore antico e popolare del capoluogo pugliese e di notte luogo di movida. Bari è nota anche per le eccellenze della tradizione culinaria, tra cui la focaccia barese, i panzerotti fritti, le orecchiette fresche con le cime di rapa, il calzone, la teglia di riso, patate e cozze e tante altre prelibatezze da assaporare.

Lecce a 113 km

Nota come “la Firenze del Sud”, Lecce sa stupire e affascinare turisti e visitatori. Le sue antichissime origini messapiche e i resti archeologici della dominazione romana si mescolano infatti alla ricchezza e all’esuberanza del barocco, tipicamente seicentesco, delle chiese e dei palazzi del centro. Le vie del centro di Lecce sono un museo a cielo aperto e tra le mete da non perdere assolutamente vi è il Castello di Carlo V, l’Anfiteatro romano, la Basilica di Santa Croce e il Duomo. Una particolare menzione è d’obbligo per il rinomato pasticciotto leccese e la caratteristica puccia farcita, eccellenze della tradizione culinaria pugliese.